martedì 24 febbraio 2009

Ravioli di coste e bitto con vellutata di patate

Ravioli di coste e bitto con vellutata di patate

Finite tutte le ferie si torna al lavoro… l’unica cosa che mi pesa di stare in giro è non poter cucinare nella mia cucina (perché si cucina anche in quella degli altri però non è lo stesso ;) e non vedere il mio gattino per tante e tante ore :(
Questo weekend siamo andati a Barcellona; abbiamo visto gli amici, mangiato tanto e bene e passeggiato tanto tanto tantissimo… in realtà mi sono resa conto di quante cose non ho fatto durante il tempo che ci ho vissuto, e non è stato poco… Mi piacerebbe tornare, la città è così viva e ha tante cose da offrire. Sembra scontato perché c’è tanta gente che vuole andare a Barcellona però io ci ho vissuto e ci tornerei domani!!!
Infatti ieri, mentre passeggiavamo di qua e di là, ci chiedevamo perché, cioè, com’è che ci era venuto in mente di trasferirci… beh, in quel momento ebbe il suo perché, chiaro e conciso, però ora, a distanza di quasi 4 anni, non è più delineato come una volta...
Io non mi lamento, anzi, qua ho imparato tante cose che ora fanno parte di me… come per esempio…: ‘A pasta ;)

Ravioli di coste e bitto con vellutata di patate

Ingredienti:
Uova 2
Farina di kamut 180 gr
Sale 1 pizzico

Per il ripieno:
Coste 1 cespo
Bitto 100 gr
Uova 1

Burro 1 cucchiaio

Per la vellutata:
Patate 5-6
Latte intero 100 ml
Sale qb

Preparazione:
1
Mescolare la farina, le uova ed il sale. Impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Coprire con del film trasparente e lasciare riposare in frigo per una mezz’ora.
2 Intanto pulire bene le coste, eliminare le parte più dure e ridurre le foglie a striscioline. Far cuocere in abbondante acqua con sale per qualche minuto fino a quando non saranno morbide.
Strizzare bene e lasciare raffreddare.
Mescolare le coste con il formaggio grattato e l’uovo.
3 Tirare la pasta fino alla tacca più fine e formare dei ravioloni disponendo un cucchiaio di ripieno al centro e tagliando con l’apposita rotellina.
4 Cuocere le patate, tagliate a cubetti, in acqua e sale fino a quando non saranno morbide. Scolarle e ridurle a purea; aggiungere il latte e qualche cucchiaio dell’acqua di cottura se la vellutata fosse troppo densa. Rettificare di sale.
5 Far cuocere i ravioli in abbondante acqua salata per qualche minuto; scolateli e passateli in padella qualche minuto con una noce di burro.
Serviteli caldi accompagnati dalla vellutata.

Step-by-step su GZ

22 commenti:

VerA ha detto...

che squisitezza!!!! ma come fai ad avere sempre queste idee così originali e delicate!!! complimenti

sciopina ha detto...

fantastici. ottimo abbinamento e poi bellissimi a vedersi..

Erborina ha detto...

@VerA
grazie!! questi ravioli li ho fatti pensando ai pizzocheri che non mi fanno impazzire... così sono molto più buoni :)
@Sciopina
grazie, son' venuti carini, vero?

Carolina ha detto...

Erborina, mi piacciono un sacco i tuoi piatti verdi!!! Ma dove le trovi tutte quelle belle cosine!?
Ben tornata cara!

Elga ha detto...

Per una volta le patate non sono all'inetrno dei ravioli ma bensì il loro godurioso avvilupamento! Bellissima ricetta!

Erborina ha detto...

@Carolina
questi li ho trovati da Ikea... hanno tante cose carine!! :D
@Elga
grazie Elga, non avevo proprio voglia di fare il solito burro&salvia... anche se mi piace tanto :))

Gunther ha detto...

cè una gran bella ricetta presentata molto bene complimenti

Erborina ha detto...

Grazie Gunther, penso che la farò ancora questo w-e!!

sandra ha detto...

SLURPETEEEEEEEEE!!!
Anche a quest'ora mi lecco i baffi.. i miei e quelli di Tatina.. :)))
un besito e complimenti querida

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Adoro le tue ricette di pasta ripiena. Essenziali e raffinate.
Un bacione
Alex

manu e silvia ha detto...

Ma quanto ci piacciono i ravioli fatti in casa! questi poi son tutti belli pieni...e chissà che bontà!!!
complimenti!
un bacione

Erborina ha detto...

@sandra
sicuro che Tatina gradirebbe anche :P a Neo piacciono da morire ;)
@Alex
grazie Alex, sono felice come una bambina quando faccio la pasta in casa!!
@manu e silvia
sì, è vero, erano belli ripieni... e molto gustosi
un bacione!

Saretta ha detto...

Sulla Spagna non posso che darti ragione..Barca poi è una meraviglia!
I tuoi ravioli, come tutte le tue ricette, una favola.
Complimentissimi!
saretta

Fra ha detto...

squisiti! di questa ricetta mi piace davvero tutto dal ripieno, alla sfoglia di kamut, per non parlare della vellutata che accompagna e unisce il tutto
bravissima
fra

Ginger ha detto...

Sembrano delicati e deliziosi. Ti faccio i miei complimenti.
Brava

comidademama ha detto...

mi fai venire una voglia di ravioli!!!

v@le ha detto...

a me invece paicerebbe tanto andar a veder barcellona.. non l'ho mai vista..
complimneti per questi ravioli.. la vellutata di patate mi mancava
bacio
vale

Mikamarlez ha detto...

urca...sono rimasta impalata davanti a 'sti ravioli..sono incredibili...le foto di granada, poi, sono splendide..adoro il tuo blog,un abbraccio. lety

Marilì di GustoShop ha detto...

Ciao Erborina, la scorsa volta ero passata di fretta, neanche il tempo per lasciarti un saluto e i miei complimenti per questi ravioli così belli e eleganti (che siano buoni poi ci potrei giurare!!!). Buona settimana !

Marilì di GustoShop ha detto...

Per non parlare del fatto che l'uso di un formaggio così particolare e per di più in via d'estinzione ti fa onore in tutti i sensi !

elisa ha detto...

belli sono con la vellutata di patate...complimenti!!
Stupende le foto di granada...

Meg ha detto...

Sembrano davvero dei ravioli eccezionali. Proverò a farli di sicuro!