sabato 5 febbraio 2011

Tortas de aceite o biscotti spagnoli all'olio

Tortas aceite

Posso direi che ormai ho battuto tutti i miei record personali d'assenza dal blog! Non penso che sia un bene e ormai ho tante ricette in "arretrato" che il problema stava diventando... ma da dove ricomincio??

Beh, sono spagnola quindi una ricetta della mia tradizione mi sembra ottima per "rompere il ghiaccio" :)

Negli ultimi tempi ho abbandonato la cucina moderna (che mi è sempre piaciuta tanto) e mi è assalita una voglia incredibile di ripristinare le ricette di casa mia... non so perché, sarà che ormai sono più di 5 anni che sono qua in Italia e di cucina italiana non ne posso più :P (nooooOOOOooo!! ;) O sarà semplicemente che come dicono alla fine tutti i grandi chef se non conosci le basi, la cucina tradizionale non puoi andare avanti.

Può essere anche che sto diventando grande :P

Il caso di queste torte è fantastico perché a casa mia mio papà comprava sempre le tortas de Inés Rosales. Queste torte vengono prodotte a Sevilla e penso non si trovino facilmente fuori dalla Andalusia. Quindi non si tratta di ricette di famiglia ma semplicemente di un sapore che sa di casa :)

Il fatto di averle trovate sul libro di Jamie mi ha fatto tantissimo piacere perché è una di quelle cose che non ho mai visto fare in modo artigianale e che pensavo sarebbe difficile di trovare... per queste cose Jamie è il number 1!!

Devo dire che ho cambiato la ricetta leggermente per avvicinarmi al sapore che ho in mente. Secondo me ci voleva un po' di farina in più rispetto alla ricetta del libro (anche se sappiamo che le quantità di farina sono sempre molto relative) e i semi d'anice vanno frantumati perché possano sprigionare tutto il suo gusto.

Per il resto niente da dire, mancherebbe solo l'involucro originale e potrei aprire una succursale a Milano :P

Ingredienti:
Farina 350 gr
Sale 1 pizzico
Semi di anice 2 cucchiaini
Zucchero di canna 3 cucchiai + un po' da spolverare
Lievito in polvere 1/2 bustina (7 gr)
Olio d'oliva 100 ml
Acqua tiepida 150 ml
Zucchero a velo
Bianco d'uovo da spennellare

Preparazione:
1
Frantumare i semi d'anice.
2 In una ciotola grande mescolare la farina, il sale ed i semi.
3 Mescolare l'olio e l'acqua. Aggiungere lo zucchero di canna ed il lievito. Mescolare bene e lasciar riposare per qualche minuto.
4 Fare un buco nel centro della ciotola con la farina e cominciare a versare l'olio con l'acqua incorporando poco a poco la farina e mescolando bene. Quando sarà possibile prendere l'impasto con le mani impastare fino a quando non ci saranno grumi. L'impasto dovrà essere abbastanza morbido.
5 Foderare una placca da forno con carta da forno. Spolverare con zucchero a velo.
6 Dividere l'impasto in 12 parti uguali.
7 Formare delle palline e stendere con il matterello fino a fare dei dischi larghi 10 cm di diametro. Mettere i dischi sulla placca e spennellare con il bianco d'uovo sbattuto. Spolverare la superficie con un po' di zucchero a velo ancora ed un po' di zuccherno di canna.
8 Cuocere in forno caldo a 220º per una decina di minuti o fino a quando non saranno belle dorate.

13 commenti:

Claudia ha detto...

Che belle le ricette della tradizione....se poi danno parte della tradizione spagnola allora sono ancor più deliziose! Come questi biscotti, semplici ma gustosi! Una bontà assoluta insomma!

Rosetta ha detto...

Molto interessante grazie.
Mandi

Erica ha detto...

Scopro solo adesso il tuo blog e mi piace, i piace proprio un sacco tutto, sia la grafica che le foto che ovviamente le ricette, che appena avrò finito di scriverti il commento andrò a spulciare bene bene ^_^
Che bello il tuo racconto dei biscotti di quando eri piccola... e sulla cucina tradizionale sono daccordo con te, certe volte capita anche a me di aver periodi in cui ho solo voglia di riassaggiare vecchi sapori ^_^ questi biscotti devono esser squisiti, mi salvo sicuramente la ricetta ... te lo dice una che adora l'anice ^_^ mi aggiungo con molto piacere ai tui lettori, spero che scriverai presto una nuova ricetta ^_^

Letiziando ha detto...

Amo far risplendere le tradizioni culinarie specie se queste poi hanno dentro sè un ritmo caldo e originale come questi "biscotti spagnoli" ^_^

Bacio e buona domenica
diariodicucina.blogspot.com

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Anno nuovo e contest nuovo per Dolci a gogo!!In collaborazione con Le Creuset, il mio blog ha organizzato un contest "Tutto in cocotte". Tra tutte le ricette partecipanti sarà scelta la più meritevole premiata con 4 cocotte Le Creuset.
Per altre informazioni corri a leggere il post.
Ti aspetto
Baci Imma

Linda ha detto...

Bentornata intanto! E che bella ricetta che ci offri!
Queste tortas de aceite me le porta la zia (spagnola) ogni volta che torna in Italia perchè sa che mi piacciono molto.
Adesso che sono dall'altra parte del mondo, dovrò farmele (non che mi dispiaccia, anzi!) quindi proverò sicuramente la tua ricetta!
ciao ciao

Alex ha detto...

Oh, che piacere vedere il nome del tuo blog segnalato dal feed reader! Bentornata. Manchi molto nella rete. Noto in generale un ritorno alle ricette tradizionali, di famiglia, alle ricette semplici e non troppo elaborate. Mi piace.
Ricordo quando Comidademama raccontò entusiasta delle tortas de aceite mangiate a colazione in Spagna. Assolutamente da provare ora che ho una ricetta affidabile.
Un abbraccio .... e non sparire di nuovo :-)

Saretta ha detto...

Che bello rileggerti cara!
E non potevi esordire meglio che con una ricetta spagnola!Sai che verso fine marzo vorrei visitare Siviglia?Mi piacerebbe da morire!Magari nel frattempo preparo il palato con queste tortas!
Un bacione

Ramona ha detto...

Finalmente un nuovo contest! Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Emile Henry ha organizzato uno straordinario contest “Frutta in pentola”, dove la protagonista indiscussa è proprio la frutta, sia fresca che secca. I premi? Beh ti invito a sbirciare nel blog, ti aspetto http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/02/contest-frutta-in-pentola.html

Erborina ha detto...

@Claudia
Grazie Claudia, sono veramente buoni... e non perché siano spagnoli!! :P
@Rosetta
Grazie a te
@Erica
Vediamo se questa volta è la volta buona e non sparisco più!
Grazie!
@Letiziando
Grazie mille!
@dolci a gogo
eh sì, vado a vedere :)
@Linda
veramente??? sono buone, vero? Spero che ti piaccia questa ricetta se la fai :)
@Alex
è vero!! lei ha degli amici che vivono a Siviglia!! Cercherò di non sparire e di non perdere il contatto!
baci
@Saretta
Marzo è perfetto per andare a Siviglia. Vedrai quanto è bella!
@Ramona
grazie! corro a vederlo

elisa(usa) ha detto...

Ho fatto un tuffo inaspettato nel tuo blog, mi ci sono trovata per caso e mi piace molto, anche perche' sono una appassionata di cucina italiana e spagnola, segue quella greca.La tortas de aceite sono deliziose, le faccio pero' con l'essenza d'anice dato che mio marito non puo' mangiare semi no semetti.Continua a darci le TUE ricette spagnole e le belle foto. Ciao
Elisa(usa)

#Near_Miss# ha detto...

Fatte! E... buonissime!!! Non sono durate nemmeno il tempo di scattare una foto, vuol dire che mi toccherà rifarle... :-p
ciao!

Mation ha detto...

Che bella ricetta! Spero che me riusce iguale come le tue nella foto! Alcuni giorni fa ho assaggiato le tortas de aceite di Vegajardin e sono delicioso. Vi lascio un link se vorrebbe provare http://www.vegajardin.com/tortas-de-aceite-60