martedì 24 marzo 2009

Crème brulée di patate e topinambur

Crème brûlée di patate e topinambur

Era da un po’ che volevo postare questa ricetta. Me l’aveva anche chiesta Virginia ed io le avevo promesso (un po’ di post fa) che sarebbe stata la prossima… in realtà volevo fare qualche modifica alla ricetta e così ieri mi sono sbizzarrita ancora a farla.
A casa non ce la fanno più di questo topinambur… a me piace tantissimo e per quello ora lo metto dappertutto… Con questa ricetta ieri ho finito la confezione che avevo comprato sabato quindi giuro che per un po’ basta ;)

Questa è una delle ricette che avevo fatto per la serata al ristorante Al Collio… ancora quando ci penso mi vengono i brividi per l’emozione e per il lavoraccio che abbiamo fatto. Sono passati quasi due mesi e ho pensato tantissimo a le cose che sono venute bene ed, ovviamente, a quelle che sono venute male... che sono tante, tantissime!! Lavorare in un ristorante non è mica paragonabile a fare la cenetta a casa con gli amici e trovarmi praticamente da sola in cucina è stato uno shock. Comunque il mio sogno è che la cucina un giorno diventerà, in qualche modo, parte del mio lavoro!!
Per il momento da quella prima serata rimangono delle belle ricette come questa che finalmente condivido con voi :]

Ingredienti:
Patate 250 gr
Topinambur 125 gr
Latte o panna fresca qb
Uova 1
Sale qb
Zucchero 4 cucchiaini

Preparazione:
1
Pelare, lavare e tagliare a tocchetti i topinambur e le patate.
2 In una pentola capiente far bollire dell’acqua con del sale; aggiungere i topinambur e fateli cuocere per 10 minuti. Dopo i 10 minuti aggiungere le patate (ci mettono di meno a cuocere che i topinambur). Scolare le patate ed i topinambur, passare al mixer e aggiustare di sale.
3 Incorporare un po’ di latte o panna fino ad ottenere una crema non troppo liquida.
4 Sbattere l’uovo ed incorporarlo alla crema di patate. Farla cuocere ancora due minuti a fiamma dolce.
5 Riempire 4 ciotoline individuali con la crema, cospargere di zucchero la superficie e farla caramellare sotto il grill oppure con il cannello a gas.
Servire subito.

20 commenti:

manu e silvia ha detto...

Molto delicata ed originale!!
un bacione

paola ha detto...

questa creme brulèe proprio non la conoscevo!! adoro quella dolce ma questa la proverò certamente!!

Saretta ha detto...

Mamma mia, chissà che sapore delizioso ha!Brava, sono contenta anche per il tuo nuovo progetto :)
Bacione

Virginia ha detto...

Eccolaaaa!!!
Erbo, ero già pronta a tirarti le orecchie!!!
Bella questa foto, mi piace di più della precedente.
E per la ricetta, ti confesso che ho già provato a fare un esperimento, ma attendevo la versione originale!
Grazie grazie grazie!

Erborina ha detto...

@manu e silvia
grazie, a me piace tantissimo!
@paola
a me piace questa per il contrasto dolce-salato :)
@Saretta
grazie, vediamo se diventerà realtà!!
@Virginia
l'ho cambiata un po'... ho aggiunto l'uovo e devo dire che è molto migliorata
spero che ti piaccia!!
un bacione

Il gatto goloso ha detto...

Che dire? Mi ispira, mi ispira tanto e mi pento di non aver partecipato alla serata al ristorante!
Anche a me piacerebbe che la fotografia e la cucina diventassero parte integrante della mia vita e il mio lavoro!... Auguro a te con tutto il cuore di riuscire a realizzare questo progetto! (la stoffa ce l'hai!) :-)

Virginia ha detto...

Ecco, infatti nella mia versione l'uovo non l'avevo messo...e la caramellatura l'avevo fatta anche con una spolverata di parmigiano (ma è stata una cavolata perchè si è un po' bruciacchiato in malo modo).

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Sto vedendo ovunque ricette con i topinambur ... e io non li trovo piùuuuuuuuuuuuuuuuuuu!

Sono certa che la cucina prima o poi sarà parte del tuo lavoro, sei davvero brava.
Un bacione
Alex

Fra ha detto...

Ricetta da sballo! Molto originale, bravissima
Un bacio e in bocca al lupo per il tuo sogno
fra

comidademama ha detto...

ribadisco che questo piatto mi piace tantissimo e che le tue foto sono sempre più belle!

Erborina ha detto...

@Il gatto goloso
Guarda, posso dire che non ti sei persa niente… c’è stato un casino proprio!!
@Virginia
Anch’io volevo mettere un po’ di parmigiano nella cremina, poi ho pensato “troppi sapori messi insieme” meglio lasciarlo nature ;)
@Alex
Qua all’Auchan lo vendono come se fosse un articolo di lusso e all’Esselunga ad un prezzo normalissimo… boh, e chi lo capisce??
Un bacio
@Fra
Crepi!
@Comida
Grazie tante :)

La Fra ha detto...

Ciao,
volevo dirti che ti ho "passato" un meme... trovi tutto nel mio ultimo post.

Un abbraccio.

Duchesne ha detto...

Il mio preferito di quella sera...

Erborina ha detto...

@La Fra
vengo subito da te!
@Duchesne
Duch, che onore!! un artista lascia un commentto sul mio blog!! ;)

il_cercat0re ha detto...

una ricetta davvero originale! molto brava :-)
in bocca al lupo per il tuo sogno! ti auguro proprio che si realizzi!

Ciboulette ha detto...

io il topinambur l'ho usatop per la prima volta in vita mia la settimana scorsa, e mi e' piaciuto tanto! Ma non lo trovo vicino casa purtroppo, altrimenti queste crèmes brulées le avrei provate subito! :)

elisabetta ha detto...

Mi ero persa questo tuo nuovo capolavoro :D

cinzia cipri' ha detto...

fantastica Erborina :)
l'ho fatto con altre dosi: sono curiosa di vedere come viene con le tue :D
procedero' quanto prima.
Una domanda: come riadatteresti con altri ortaggi? (quindi non radici, ma per esempio asparagi)?
grazie

Ginger ha detto...

Fantastica ricetta!! Una domanda forse banale: la consigli a fine pasto o come contorno o come apripista per una delicata cenetta? Grazie

Erborina ha detto...

Ciao Ginger!! non è per niente banale!! E' un antipastino, per stuzzicare l'appetito :)