mercoledì 21 ottobre 2009

Spaghetti al nìvuro di sìccia

Spaghetti al nìvuro di sìccia

Spaghetti al nìvuro di sìccia ovvero al nero di seppia ovvero gli spaghetti del commissario Montalbano... beh, insomma, non proprio GLI spaghetti ma uno dei tanti piatti che il commissario gusta e rigusta tra una avventura e l'altra e che sono state raccolte in questo libricino.

Scoperto per caso quando sfogliavo il catalogo di Mondolibri... attività che mi ritrovo ultimamente a fare contro la mia volontà perchè la ragazza di Mondolibri, che amabilmente ho permesso di entrare a casa mia, non saprei dire se mi abbia preso in giro oppure se si sia approfittata di qualche problemino residuo che ancora ho con la lingua italiana facendomi fare una tessera che mi obbliga (io: "ma questo lo conosco io... non è che poi sono obbligata a comprare un tot di libri...?" e lei: "ma no!! è solo una tessera che dà diritto a degli sconti...") a comprare 1 libro per ogni catalogo che mi sarà recapitato gratuitamente ogni mese per un minimo di dieci mesi...

E voi direte... ma a chi viene in mente di fare una cosa del genere???... beh, è chiaro: solo a me...

Quindi ne approfitterò per comprare tutti i libri di cucina che ci siano... che peccato!! ;P

A parte questo, Nìvuro di Sìccia è stato una bella scoperta: tante ricette siciliane, casalinghe, senza pretese però senza delusione. Se poi uno segue Montalbano... beh, non c'è più nulla da dire ;)

Poi fare questa ricetta è stata una bellissima esperienza; prendere in mano per la prima volta in vita mia una di queste seppie nere, tagliarla (sul lato come mi ha spiegato il mio pescivendolo di fiducia ;) per evitare di rompere il nero), macchiarmi le mani fino all'inverosimile e gustarmi tutto il sapore di mare di questo piatto.

Pulire le seppie

Beh, rimango fan nr. 1 del riso al nero di seppia però dai ogni tanto anche due spaghi??? :)

Il nero di seppia

Ingredienti per 2 persone:
Spaghetti 160 gr
Seppie nere 3 medie
Spicchio d'aglio 1
Vino bianco qb
Salsa di pomodoro 200 gr
Olio evo qb
Sale qb

Preparazione:
1 Pulire le seppie, eliminando il becco, gli interiora e la pelle; estrarre il sacchettino del nero e metterlo da parte senza aprirlo. Tagliare le seppie a listarelle.
2 In una padella far soffrigere lo spicchio d'aglio leggermente schiacciato; Aggiungere le seppie, salarle e farle rosolare; quando saranno ben cotte, sfumare con un goccio di vino ed incorporare la salsa di pomodoro.
3 Far cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata.
4 Aprire i sacchettini di nero e mescolarlo con un po' d'acqua di cottura; aggiungerlo alla salsa.
5 Quando la pasta sarà pronta, scolarla e mescolarla al sugo nella padella per pochi istanti.
6 Servire caldo.

26 commenti:

VerA ha detto...

Mitica Erborina, che meraviglia! Conosco un'altra pazza come te ;) la mia co-blogger SiLviA, che va pazza per le ricette di Montalbano e, ovviamente, ha comprato il libro, dopo averlo aspettato per mesi, dato che credo fosse in ristampa! :D

Marta ha detto...

se li faccio con la bustina sono da ricovero???Si eh???Ok ok...sono troppo belli mi impegnerò!

Nicodemo ha detto...

Che bel blog e che belle foto! Un altro da mettere nella lista dei "maestri", per me che sono agli inizi!

Fiordilatte ha detto...

Che bella l'ultima foto, non avevo mai visto il sacchetto che contiene il nero!

ps anche io posseggo diversi libri di Mondolibri perché mia zia si era iscritta. Dopo un po' ha lasciato il club perché, nonostante gli sconti e l'entusiasmo iniziale, stava diventando un obbligo...scappa appena puoi!!!! :D

Virginia ha detto...

Il nivuro di siccia!!!! Ho passato ore e ore a ragionare su casa potesse essere....che semaaaaaa!!

Fra ha detto...

deve essere un bellissimo libro, io amo la cucina siciliana! Ottimi questi spaghetti, anche se mi sa che io mi farò estrarre la sacca di nero dal pescivendolo ;D
Un bacione
fra

cinzietta ha detto...

mi hai fatto sobbalzare dalla sedia dallo stupore...io che sento una greca parlare siculo ahahahah! meravigliosa la foto con il saccheto del nìvuro.
Io la faccio leggermente diversa: intanto, assieme all'aglio ci metto anche un cipollotto grattugiato che addolcisce il tutto. Poi uso dei pelati e/o polpa pronta e se l'ho anche un cucchiaino di concentrato di pomodoro fatto in casa.
Faccio soffriggere cipolla+aglio e poi ci faccio rosolare anche la seppia tagliata a pezzetti. Poco vino per sfumare e poi il pomodoro. Foglia di alloro e si porta a cottura.
Insomma mi sa che mi tocca farli e metterli nel mio blog..con foto che però non sarà bella come la tua.

cinzietta ha detto...

ALicia perdonami...ho detto grecaal posto di spagnola...mi perdoni?

Saretta ha detto...

Una di quelle ricette che mi sgolosano sempre da matti..bravaaaaaaa!

Genny G. ha detto...

posso? questa volta ti sei superata..nel senso che la foto del nero a me piace un sacco e pure gli spaghetti!io faccio na fatica fotografarli!:DDvedrai giusto tra qualche giorno..che casino!!

Mariù ha detto...

Che strano effetto una spagnola che dice 'nìvuro di sìccia'!!!

Mimmi ha detto...

ma... sei spagnola o greca?
Di sicuro sei bravissima!
So di riscaldare una minestra, ma so che sei giá stata avvisata del plagio.
Il modo per metterti in contatto con la redazione (vai giú pesante, ché nei giorni passati li abbiamo mazzolati di brutto) é scrivere a questo indirizzo:

blog@nanopublishing.com

In bocca al lupo e complimenti per il tuo bellissimo blog!!

Erborina ha detto...

@VerA
Eh, ci credo, è proprio bello!
@Marta
Noooo, io l’ho sempre fatto con la bustina solo che ero troppo curiosa quindi ho provato… però è un casino, ti sporchi tutta ;)
@Nicodemo
Grazie!! :)
@Fiordilatte
Infatti, sto contando le ore per disdire il contratto!
@Virginia
Anch’io quando l’ho comprato ci pensavo e pensavo poi ho letto dentro cosa significava ;)
@Fra
Beh, almeno una volta bisogna provare ;)
@cinzietta
Ma certo!! Ehehehe, tanto straniera sono ;)
@Saretta
Buona sì!
@Genny G.
Sono difficili soprattutto quando c’è un’altra persona (in questo caso il mio compagno) che sai che è lì che aspetta un bel piatto fumante…
@Mariù
Mi è piaciuto un sacco il nome!
@Mimmi
Grazie mille per la segnalazione, lo farò assolutamente… (spagnola ;)

Forchettina Irriverente ha detto...

E' uno dei miei piatti preferiti. D'altronde anche Montalbano è un bel buongustaio ... e noi pure, lo siamo !!!! Baci Manu

Vale ha detto...

buoooooniii!!! mi è venuta una voglia!!!

Il gatto goloso ha detto...

Adoro le ricette semplici semplici ma dal sapore deciso! Se poi fa sognare anche solo per un attimo di essere in uno dei bei posti di Montalbano... beh.. il piatto è davvero ricco! :]

Konstantina ha detto...

La ricetta è sicuramente molto interessante (come lo è il tuo racconto dello sfruttamento di una piccola spagnola da parte di una perfida venditrice di libri:D)
La foto con la mano il nero di seppia è a dir poco spettacolare!!!

manu e silvia ha detto...

Ciao! siamo senza parole...e noi che continuamo ad affidarci a quelli già pronti!
Davvero bravissima a prepararli da sola, il sapore dev'essere stato proprio gustoso!
un bacione

FrancescaV ha detto...

bellissima la foto della sacca del nero di seppia!

silvia ha detto...

Devo farti i miei complimenti! che impegno!!!
hai sezionato una seppia, io non avevo la minima idea di come fosse fatto il sacchettino, sembra un ciondolo d'argento!! Bellissimo!!

tartina ha detto...

montalbano ne avrebbe mangiati tre piatti.
e io gli avrei fatto volentieri compagnia :P
bellissimi, erborina!

baci
*

spighetta ha detto...

Boni, boni, boni!!!!
Complimenti della pazienza, ma se da questi frutti...ben venga!!!
:D

miciapallina ha detto...

Erborina, tu sei unica!
Intanto Voglio quel libro!
Adesso me lo segno e vado a cercarlo.
E poi.... che voglia di spaghetti neri che mi hai fatto venire...
uuuuuuuuuuuu
fameeeeeeeeeeeee

p.s. per le foto, non commento!
Come sempre quando non ci sono parole!

Chiara.u ha detto...

nivuro di siccia è davvero una fonte di ricette da urlo! ogni piatto che cucino mi viene in mente montalbano che se lo gusta!! devo dire che la "caponatina" mi è venuta proprio con tutti i sacri crismi!
a presto :)

L'oca bonga in cucina ha detto...

Bravissima bellissime foto e senza dubbio ottima ricetta! ..un'estrazione impeccabile quella del..nero!!!
Un abbraccio Arianna

puracucina ha detto...

Nooooo, mi spiace che ti sei cascata nella trappola di Mondolibri!
Qui, a Ud, per fortuna non ti vanno a suonare a casa, ma ti fermano per strada e, con la scusa di un sondaggio, ti invitano a venire al loro negozio per poi farti fare la tessera! Mi hanno quasi fregata! Ora sn costretta a non passare in una certa via per evitarli! ;o)

Cmq, mi sembra di aver visto questo libro in una libreria ma non l'ho sfogliato perché nn avevo capito il titolo! ;oP Ora lo vado ad esaminare!