giovedì 18 giugno 2009

Ricotta fatta in casa

Ricotta fatta in casa

Basta questo uovetto, no?? Mi diceva ieri un mio amico…. E ha anche ragione!! Da quanto è che non aggiorno il blog?? :( Troppe cose da fare, troppi pensieri, troppa voglia di andare al mare!!! Infatti settimana prossima vado in Sardegna :P

Dopo aver scoperto qualche settimana fa questo blog mi è venuta voglia di provare a fare il formaggio in casa (e non solo)… la ricotta non è proprio un formaggio, è un laticcino, però si avvicina abbastanza e in mancanza del caglio ho considerato il fatto di cominciare da qua, una ricetta facilissima con un risultato ottimo, tanto da non dover comprare più la ricotta confezionata :)

Il giorno prima di farla parlavo con mia mamma che mi raccontava che quando eravamo piccoli lei la faceva ogni tanto… beh, allora ho scoperto l’acqua calda!! In ogni modo, è da provare!! La resa è troppo poca però che resa ragazzi ;)

Solo un ultimo appunto: non buttate via il liquido rimasto… è il siero che può essere usato per fare il pane oppure una bellissima torta usandolo al posto del latte. Morbida e gustosissima!!

Fare la ricotta in casa

Ingredienti:
Latte intero fresco o a lunga conservazione 1 l
Aceto di mele 2 cucchiai
Panna fresca 100 ml
Sale 1 pizzico

Preparazione:
1 Mescolare insieme il latte, la panna ed il sale. Riscaldare fino a raggiungere circa 80º (si può fare anche ad occhio, basta non far bollire il latte). Abbassate la fiamma ed incorporare l’aceto di mele; a questo punto si formeranno dei grumi. Continuare la cottura a fiamma bassa per 1 minuto, dopodichè spegnere la fiamma.
2 Coprire con un panno pulito e lasciar raffreddare a temperatura ambiente.
3 Passare al colino (foderato da garza), quello che ci rimane è la nostra ricotta. Lasciarla in frigo per qualche ora e sarà pronta.

Step-by-step su GZ

41 commenti:

Wennycara ha detto...

Ciao Erborina,
ti seguo da qualche tempo ma non ho mai lasciato un commento. Innanzitutto complimenti: hai un blog davvero ben curato con fotografie e contenuti ottimi, una vera ispirazione :)
Continuerò a seguirti :)
buon pomeriggio,

wenny

Erborina ha detto...

Grazie mille Wenny!!! sono molto contenta che ti piaccia :) e grazie mille per il tuo commento
buon pomeriggio anche a te!!

Barbara ha detto...

wow.. complimenti!!

Cianfresca ha detto...

Ero tentata anche io di provare a fare il formaggio dopo aver visto anche la preparazione di Cracco ad una serata di showcooking.. essendo io una pasticciona non so se mi riuscirà tanto semplice.

Elga ha detto...

Questa versone con la panna e l aceto è assolutamente da rpovare! Visto che il paneer mi ha conquistata, non resta che tornare a fare la casara!

SiLviA ha detto...

che meraviglia! sembra facile!! ci proverò! Ma secondo te si può usare anch l'aceto di vino? Io lo autoproduco e quindi mi piacerebbe usarlo... ciao, a presto! Silvia

manu e silvia ha detto...

Ciao! anche nostra mamma la prepara, ma non utilissa la panna...
in ogni caso è davvero meglio di quella acquistata al super!!
un bacione

Lory ha detto...

Mi trovo d'accordissimo con wenny. ;)
Buona notte :)

VerA ha detto...

Mamma mia che bontà! Proprio quello che ci vuole per me che qui negli States sto cercando di farmi tutto quello che qui è intrvabile, da sola! La ricotta, certo, c'è.. ma il gusto è tutto da sperimentare...ho provato una mozzarella (io illusa)... l'ho buttata! Quindi, e ricotta sia! Baci

Ilaria ha detto...

Ciao Erborina,
cercavo proprio questa ricetta semplicissima. La provero` di sicuro.
Tanti complimenti per il blog e buon divertiment in Sardegna.
A presto,
Ilaria

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Faccio spesso la ricotta in casa perchè qui in Germania la trovo solo molto, ma molto cremosa e per la pasta fresca ad esempio non va bene. Solitamente la faccio con latte e panna acida, ma questo metodo con l'aceto di mele lo voglio provare.

Foto meravigliose come sempre.
Baci
Alex

Genny ha detto...

o male che ti ho aggiutna al mio blogroll!mi eri sfuggiata:DDma che belle foto e che splendido formaggio!!!

fabien ha detto...

Avevo già visto la tua ricotta su GialloZafferano e l'ho provata subito... Tesoro mio, è uno spettacolo!!!
È già in programma nella mia cucina ogni settimana, ovviamente sulla la focaccia fatta in casa :))
Anzi, tra un po' la metto pure sul blog ;)

Adrenalina ha detto...

Spettacolo!!! Questa me la segno proprio!!! Praticamente il siero è il latticello? più o meno dai
Le foto sono un incanto e tu sei bravissima

v@le ha detto...

che spettacolo la ricotta fatta in casa!!!
buon week-end
vale

Erborina ha detto...

@Barbara
ma grasie!!
@Cianfresca
vedrai che è semplicissima :)
@Elga
si può anche togliere la panna visto che da cremosità però aggiunge anche delle calorie... buone le due versioni!
@Silvia
io ho usato sempre l'aceto di mele, penso che sia più per il gusto però dovrei fare la prova... si può usare anche del succo di limone appena spremuto; a me comunque è venuta molto meglio con l'aceto :)
@manu e silvia
non c'è paragone, vero??
@Lory
grazie!! :)
@VerA
ups, posso immaginare che mozzarella O__O
@Ilaria
grazie mille!! fammi sapere dopo ;)
@Alex
e io proverò a farla con la panna acida... mai provata!!
@Genny
grazie mille Genny!!
@fabien
ti è piaciuta?? buoooona con la focaccia :)
@Adrenalina
avevo visto il tuo commento su flickr ;) sì, siero di latte o laticello... lo stesso, buono buono
un bacione!!
@v@ale
le cose fatte in casa sono sempre più buone, vero??

Buon weekend a tutti!!

cinzietta ha detto...

beh! a noi palermitani, quanto a ricotta non credo di batta nessuno...però giusto per il piacere di dire "ho fatto la ricotta con le mie manine" mi pare che possa essere moooolto soddisfacente.
domanda: qui a palermo si viaggia sopra i 30gradi. Forse è meglio che aspetti il fresco per cimentarmi?

Mariù ha detto...

Geniale!
Questa la voglio provare, anche perché io consumo quantità industriali di ricotta e mi tornerebbe davvero utile...
Non vedo l'ora!!!
m.

Gunther ha detto...

è un metodo molto interessante, proverò ad utilizzare il latte crudo invece del latte intero, complimenti

Ornella ha detto...

Erborina, lho fatta anch'io... avevo visto la ricetta su GZ... L'ho un po' modificata, ma è venuta buonissima. Se vuoi vederla:http://ammodomio.blogspot.com/
Ciao e grazie,
Ornella

Coffee and Vanilla ha detto...

Hi,

A while ago you have been nominated to Inspiring Food Photography poll and I would want also to give you Beautiful Blog
award (replacement for IFP event):
http://www.coffeeandvanilla.com/?p=7020
If you agree place link or badge linking to the B B List somewhere on your site or mention it in the post and I will place your link on the list.

Margot

Marilì di GustoShop ha detto...

Ciao Erborina ! Che bello, mi ci butto a pesce, perchè la ricotta mi piace da morire e a volte non arrivi proprio a pensarci che puoi fartela in casa ! Grazie per lo spunto prezioso. Besos

Anonimo ha detto...

Mi piace il tuo modo di cucinare,la prima sensazione che provo è quella di una gradevole freschezza. Mi colpisce anche l'originalità dei piatti. Complimenti.

VINCENT ha detto...

Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
farsi conoscere.

Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
nella barra in alto.

Ti inviamo i nostri migliori saluti

Vincent
Petitchef.com

fabien ha detto...

ecco, l'ho fatto: ho pubblicato anch'io la ricottina sul blog :)))
e l'ho fatta anche per stasera ;)

maricler ha detto...

Ma che bello che Federico è tornato! Non riesco a lasciare un commento, ma gli scriverò quanto prima. Grazie per la segnalazione!

Erborina ha detto...

non si possono lasciare i commenti... cercherò di convincerlo!! ;)

Erborina ha detto...

@fabien
fantastica, vero?? anch'io la devo fare adesso in continuazione :)
@anonimo
grazie mille; sono contenta che tu mi dica di questa sensazione di freschezza... è giusto quello che cerco!!!
:)))

salsadisapa ha detto...

ciao erborina! beata te che te ne vai al mare (beh anch'io sto x farmi una piccola vacanza... ma il mare del nord è gelido! :D)
per amor di precisione mi permetto di puntualizzare una cosa: la ricotta (ri-cotta = cotta 2 volte ;-)) è fatta col siero di latte cagliato, e non col latte. quella che hai fatto tu è proprio... la cagliata :D anch'io la faccio spesso e volentieri, ogni volta che mi avanza del latte ed è buonissima! mi sono permessa di precisare questa cosa sul nome della cagliata per completezza di informazione, spero non ti dispiaccia!
baci e buone vacanze!

Erborina ha detto...

ma certo che non mi dispiace!!! anzi, grazie mille!! non lo sapevo proprio :)

marcella aka milo ha detto...

Ciao Erborina, sono capitata qui per caso e ho già trovato ennemila ricette da provare... ma ho cominciato subito subito da questa, che è venuta perfetta al primissimo colpo. Solo che non sono riuscita ad aspettare che si raffreddasse e l'ho messa tiepida nella pasta con zucchine e maggiorana :P
Spero di avanzarne un po' per assaggiarla fredda, dev'essere una delizia.
Grazie per questa e per tutte le altre ricette, ora esploro con calma.

Erborina ha detto...

Ciao Marcella,
grazie a te per passare di qua e per il tuo commento. Questa è una delle ricette che da quando l'ho scoperta la faccio in continuazione, forte, vero? ;)
Un abbraccio!

Leonardo ha detto...

Ciao Erborina,
il tuo blog lo ho scoperto proprio per caso.
Vivo in giappone e ti puoi immaginare quanta ricotta si trova qui e A CHE PREZZI..
Avevo provato una volta col limone ma era venuta.. MALINO.
Ieri ho riprovato usando latte intero e aceto di riso.
Wao la miglior ricottina abbia mai mangiato. Mi sono quasi commosso.. La resa poi è stata migliore di quello che
mi aspettassi!! Insomma la faccio breve: GRAZIE UN MONTE!! :)
Un abbraccio,
Leonardo

Erborina ha detto...

Leonardo,
:))))!!!! sono molto contenta veramente!! anch'io che cmq abito in Italia e la ricotta si trova dietro ogni angolo mi ero quasi commossa, non ha niente a che vedere con le ricotte che trovi nel supermercato!! e poi vuoi mettere mangiare qualcosa fatto da te :))
Non so se puoi hai provato a fare una torta con il siero che avanza... troppo soffice!
Comunque, grazie mille del commento, mi ha fatto proprio piacere :)
Un abbraccio e buona settimana!

Leonardo ha detto...

Ciao Erborinaaaaahh!
Ho usato il latticello dell'altro giorno e ci ho fatto il pane toscano (senza sale)!
E' venuto fantastico!
DURO fuori e MORBIDOSISSIMO dentro!!
Che bellezza!
E per la festa di'sto fine settimana faccio un botto di ricotta e la propongo in quattro varianti:

- al cacao e miele
- al the giapponese e zucchero di canna
- alla cannella e zucchero bianco
- all'olio, pepe e sale!
Ciao e grazie ancora di tutto!
...la prossima...mayonese allo yogurt?
Un abbraccio,
Leo

Anonimo ha detto...

ciao, erborina :)
avrei una domanda forse sciocca riguardo quest'appetitosa ricetta: la garza poi la riutilizzi per la medesima cosa? nel caso, come la lavi?
ed un'altra cosa riguardo le tegoline: quante ne escono con quella dose (55 gr. di farina...)?

grazie! :)

Erborina ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Erborina ha detto...

@Leonardo
mamma mia!! vedo che è diventata un must!! ;)
La maionese allo yogurt... non l'ho già postata?? forse ce l'ho in archivio!!
@anonimo
scusa se ci ho messo un po' con la risposta!!
la garza io non l'ho riutilizzata... rimane un po' a pezzi dopo l'uso, non saprei cosa dire.
Per quanto riguarda le tegoline... vediamo vado un po' a memoria però se non ricordo male una ventina, dipende della misura :)

Azzurra ha detto...

Ciao..oggi ho fatto la ricotta così come l'hai postata tu sul blog.
ad un certo punto si dovrebbero formare i grumi (quando si butta l'aceto di mele) a me i grumi non mi si sono formati perchè????
Dove ho sbagliato...

Erborina ha detto...

Ciao Azzurra,
così non saprei dire... io non ho mai problemi sia con il latte a lunga conservazione che con quello fresco. La faccio anche senza l'aggiunta della panna. Forse hai riscaldato troppo il latte??? Non dovresti farlo bollire.
Ti lascio il link con la ricetta fotografata paso a paso che avevo pubblicato su Giallo Zafferano, forse ti sarà di aiuto.

andrea ha detto...

In effetti non è facile fare la ricotta con questo sistema cioè col latte, si dovrebbe fare col siero ed è questa la vera ricotta, lo dice lo stesso nome ri-cotta cotta 2 volte
ve lo dice uno che la fà tutti i giorni.
ciao e complimenti per il blog
Andrea