mercoledì 4 novembre 2009

Bruscitt con purè

Bruscitt con purè

Anche se di solito a casa cucino io ci sono certi piatti che sono esclusivamente dell'italiano ;)

Uno di loro è questo perchè chi può sapere di più quando si tratta di cucinare i bruscitt, tipico piatto lombardo e per essere più precisi di Busto Arsizio... una españolita oppure un italiano milanées??

Como tanti piatti della tradizione, i bruscitt sono nati per usare gli avanzi di tagli più pregiati che mangiavano quelli che se lo potevano permettere; i resti, senza il grasso e le parti gelatinose, venivano "battuti" finemente a mano (per saperne di più). Ovviamente, per una questione di tempo e comodità, la nostra versione, più "moderna", è fatta direttamente con la carne trita :P

La ricetta tradizionalmente si mangia con la polenta però avevo troppa voglia di purè e soprattutto troppe patate in casa che dovevo fare fuori!!

Se siete in zona e vi va di assaggiare i veri bruscitt vi consiglio l'Osteria dul Tarlisu dove troverete questo piatto tradizionalissimo tra altri fatti a regola d'arte!

Ingredienti:
Carne trita di manzo 500 gr
Cipolla 1/2
Pancetta dolce 50 gr
Vino rosso 200 ml
Aglio 1 spicchio
Semi di finocchio 1/2 cucchiaino
Burro 50 gr
Olio di oliva e sale

Ingredienti per il purè:
Patate da cuocere 4
Brodo di verdure 1 & 1/2
Burro 1/2 cucchiaio
Latte qb
Sale e pepe qb

Preparazione:

1 In una pentola capiente far sofriggere la cipolla tagliata non troppo finemente. Quando sarà trasparente aggiungere la pancetta tagliata a striscioline e far sofriggere per un paio di minuti.
2 Incorporare la carne trita e farla dorare. Aggiustare il punto di sale.
3 Aggiungere il burro e mescolare bene per farlo amalgamare bene.
4 Fare un sacchettino, con un pezzettino di garza, con lo spicchio d'aglio ed i semi di finocchio
5 Incorporare il vino ed il sacchettino alla carne, mescolare e far cuocere a fiamma dolce durante 30-40 minuti.
6 Prepariamo il purè: Pelare, lavare e tagliare le patate a cubetti.
Farle bollire nel brodo caldo e salato fino a quando non saranno morbide.
Scolarle e tenere il brodo da parte.
7 Schiacciare le patate, aggiungere il burro, un po' di latte e del brodo fino a quando non avrà la consistenza desiderata.
8 Aggiustare di sale e pepe; è molto buono anche con della noce moscata appena gratugiata.
Servire i bruscitt caldi accompagnati dal purè.


Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Castagna ed Albicocca: Le ricetta cucinate insieme

28 commenti:

Babs ha detto...

erborina, mi viene il dubbio che siamo vicine di casa! i bruscitt sono anche un tipico piatto milanese, che trovi, accompagnato dall'immancabile polenta anche nei ristoranti "milanesi doc". sono buonissimi, è tanto che nn li preparo e qui mi hai fatto scattare la voglia! ciao!

Castagna e Albicocca ha detto...

Erborina grazie per aver partecipato!!! Non consocevo questo termine "bruscitt", la ricetta mi piace! conn chi l'hai fatta?? ;-)
Castagna

Erborina ha detto...

@Babs
siii!! in effetti è così però parlando con qualche persona di qua (yo abito vicino a Mi e lavoro in c.so Garibaldi) non conosceva l'esistenza di questo piatto... mi sa che non è così conosciuto tra quelli non appassionati di cucina!
@Castagna
scusa hai ragione.... l'italiano è il mio fidanzato ;)
baci

Genny G. ha detto...

eh si i bruscitt son tutti italici e nordici! e il pure...non loso ma mi hai fatto venire voglia!:D

Tibia ha detto...

che buono questo piatto! non sapevo della sua esistenza ... molto brava e complimenti per il blog :)

Nicole ha detto...

Nemmeno io l'ho mai sentito, eppure il mio fidanzato si "professa" milanese...mah!Mi piace questa ricetta tradizionale!

manu e silvia ha detto...

Buonissimo questa versione del ragù! proprio ottima con il purè...un piatto della tradizione, come quelli che piacciono a noi! corposi e caldi!
bacioni

CorradoT ha detto...

Ciao Erborina, e' un po' che ti seguo, sempre silente. E' una vita che non mangio bruscitt, tu me l'hai fatto tornare in mente. Devo proprio rimediare :-)

PS - Se credi passa da me, ho lanciato un contest. E' difficile, ma intrigante.

Il gatto goloso ha detto...

sai che non ho mai sentito parlare di questi bruscitt?? eppure disto solo 40/50 km da Milano...
Beh, grazie per averla pubblicata, adesso ho imparato qualcosa in più! E poi che dire? Io amo questi bei piattoni unici... :))

enza ha detto...

senti erb, mica si fa anche in brianza? no eprchè avrei il cognato brianzolo in probabile trasferta romana prossimamente.
così ne approfitto, con la scusa della gravidanza :)

Fra ha detto...

wow deve essere una vera delizia e una intrigante variazione al ragù e polenta...lo proverò sicuramente
Un bacione
fra

Forchettina Irriverente ha detto...

Come ti capisco .. deve essere una ricetta deliziosa. Io di solito in casa preparo il tapulon, che è una preparazione simile piemontese (anche se io sono lombarda). Quindi ti capisco completamente, se tu ami questa !!!

Erborina ha detto...

@Genny G.
Ehehe ;)
@Tibia
Grazie mille!!
@Nicole
Ci sono tanti che non lo conoscono… mi sa che non è proprio di milano milano
@manu e silvia
E con questo freddino.. neh?
@Corrado T
Accetto la sfida… vediamo se mi viene qualcosa in mente ;)
@il gatto
Belli caldi per l’inverno… confort food!! :P
@enza
Beh, penso di sì, è un piatto del nord, solo che anche qua a milano c’è tanta gente che non lo conosce :O
@Fra
Buoooono e secondo me un po’ più leggeri
@Forchettina
È proprio buona e poi non devo muovere un dito per mangiarla… tanto fa tutto il fidanzato ;)

Lauradv ha detto...

Ma questo piatto è semplicemente delizioso.... me lo hai riportato alla memoria... una sera lo devo preparare alla mia famigliola! Buona serata Laura

CorradoT ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
salsadisapa ha detto...

ciao erborina! ti segnalo che purtroppo su questo sito hanno preso alcune tue foto:
http://sanisapori.ejarvis.eu/
non so se tu gli abbia dato il consenso... ho riconosciuto un liquore ed una marmellata di fichi, ma potrebbe esserci dell'altro!
in fondo alla ricetta c'è scritto "via erborina" e basta: mi sembra un po' poco come citazione :-|
ora mi leggo la tua ricetta però :)

L'oca bonga in cucina ha detto...

Ciao Erborina grazie per avermi fatto conoscere "il Bruscitt" mi ispira!! Non sapevo fossi spagnolita!!! Ti invio a venire a vedere come ho preparato la mia prima Paella ci terrei ad un tuo commnento!!
Grazie ciao Arianna

dada ha detto...

Ebbene io l'ho scoperto, grazie mille! Non si finisce mai d'imparare no? ;-) Buon fine settimana

Marta ha detto...

da bustocca quale sono adoro i bruscitt!
E anche io consiglio il ristorante Tarlisu!

tartina ha detto...

io non ne avevo mai sentito parlare, per esempio!
grave mancanza, a quanto pare dalla gustosissima foto... :P
buon finesettimana, erborina!
*

sciopina ha detto...

Non conoscevo per nulla il bruscitt, pur avendo vissuto per tanti anni in Lombardia. mi suona nuova, ma mi sembra veramente buona e l'idea del purè la preferisco alla polenta!
ciao..ti ho scritto anche una mail..

SiLviA ha detto...

ciao erborina, qui http://sanisapori.ejarvis.eu/feeditem/2009/11/fagotino-di-pasta-sfoglia-ripieno-di-cavolo-cinese-rombo-e-pesto-alla-genovese-su-u ho trovato due tue foto, non so se ti abbiano chiesto di poterle usare o se tu sia d'accordo con il loro utilizzo, ma intanto te le segnalo. ciao! a presto! Silvia

Erborina ha detto...

Ciao ragazze,
sì, ho già visto... grazie per la segnalazione... ho già parlato con loro :)

Sandra ha detto...

querida! que rica este recetita :)))
Foto bellissima, brava!
ps pronta per il 18?
:D
baci

Erborina ha detto...

grazie Sandrita!! prontissima!! ;)

Ivana ha detto...

Ma che buoni!! per me carne e pure' di patate sono un piatto da re!! Altro che avanzi!!!

pera alla vaniglia ha detto...

Ciao, sono di Busto Arsizio quindi DOVEVO commentare assolutamente. Che dire? sono meravigliosi.
Mia nonna ci aggiunge sempre anche uno o due chiodi di garofano, quindi vi lascio questo trucchetto;)

pera
http://pereallavaniglia.iobloggo.com/

Stefano Gadda ha detto...

Ciao a tutti...

Ma come, non potete non conoscerli!!!! ;-(
Non confondiamoci però....
I bruscitt originali sono di Busto Arsizio, è uno dei piatti tradizionali della città che ha un’associazione (Il Magistero dei Bruscitti da Busti Grandi) fondata nel 1975, che ha depositato presso un notaio la ricetta originale dei bruscitt...
Bruscitt significa "briciole" in dialetto, e da qui si capisce la semplicità del piatto che molto probabilmente indicava il fatto che venissero usati dei tagli di carne di scarto, tagliati in piccoli pezzettini per renderli più omogenei e ottimizzare il poco cibo a disposizione. Piatto povero ma ricco di dapore, NON è un ragù, non serve per condire la pasta ma è un piatto unico che servito con la polenta, dava sostegnoi a molte famiglie. Diverse le varianti, ma l'originale è ancora la migliore!!! Rigorosamente SENZA pomodoro!!!!
Buona degustazione a tutti... s