lunedì 3 marzo 2008

Albóndigas de pescado


Albóndigas, originally uploaded by erborina.

Cominciando con il gazpacho e finendo con le albóndigas in uno degli ultimi post di Cavoletto mi sono resa conto che io di cucina spagnola, a parte la tortilla de patatas, non ne parlo mai O__O e, ancora peggio, parlando con gli amici questo w-e mi sono resa conto che io la cucina spagnola non è che la conosco tantissimo :( cioè, cucinare, diciamo, a livelli industriali ;) l’ho cominciato a fare da quando sono in Italia e poi devo dire che è una cucina che mi è sempre interessata anche da piccola dunque stando qua ho imparato tante cose che forse in Spagna non interessavano nemmeno. Inoltre, il mio delirio gastronomico è stato influenzato dai miei amici gourmet confermando che le passioni svolte nell’ambiente giusto possono diventare ancora più grandi :)


Albóndigas, originally cooked by erborina.

Dunque, da ora in poi mi ci metto con questa cucina spagnola con reminiscenze granadine.. che alla fine è da dove vengo io… cominciando per queste appetitose polpettine che Cavoletto mi ha fatto venire in mente e non ho potuto resistere!!

Allora, devo dire che quelle giuste, per dire, o quelle più tradizionali (insomma quelle che uno spagnolo si immagina se qualcuno dice la parola albóndigas) sono quelle che trovate qui. Poi ci sono anche delle meravigliose albóndigas de bacalao, che si trovano più nella zona nord (Paesi Baschi e dintorni) e poi ci sono quelle che mi sono inventata io questo weekend per fare fuori un po’ di pesce che avevo in frizer… Il risultato? Delicato e gustoso :)


Albóndigas, originally cooked by erborina.

Buon inizio settimana!

Ingredienti:
Pesce pulito e tagliato in dadini 400 g (io ho fatto metà trota salmonata, metà sogliola)
Scalogno 1/2 
Uova 1
Pane raffermo 2 belle fette senza crosta
Spinaci 200 g
Pan grattato 2 cucchiai
Sale e pepe qb

Per la salsa:
Scalogno 1
Porro 1
Piselli ½ scatoletta
Brodo vegetale 400 ml

Preparazione:

1 Far saltare in una padella gli spinaci con un filo d’olio e un po’ di sale e pepe; intiepidire.
2 In una ciotola mescolare bene il pesce, l’uovo, il pane, gli spinaci, sale e pepe. Io ho passato il tutto al mixer però ho lasciato qualche pezzettone di pesce ;) così da non farlo diventare proprio una pasta.
3 Fare delle polpettine grandi una pallina di golf, passarle per la farina e friggerle in abbondante olio caldo. Scolarle su carta assorbente da cucina e tenerle da parte.
4 Tagliare finemente lo scalogno e a rondelle il porro (solo la parte bianca). Farle soffriggere in un po’ d’olio fin quando diventino trasparenti. Aggiungere il brodo, le polpette e farli cuocere insieme, a fiamma bassa, per qualche minuto. Infine aggiungere i piselli.

Per servire si può condire il tutto con un po’ di prezzemolo tritato. Si possono mangiare come tapa oppure come piatto unico con delle pattatine fritte che diventano fantastiche con il sughetto (mia mamma lo faceva così!!!!)

11 commenti:

Alex e Mari ha detto...

Ec-ce-zio-na-li!!!! Sono contenta che tu abbia deciso di dedicarti alla cucina spagnola (potevo risparmiarmi il libro di tapas che poi non è un gran che!!!) Foto bellissime. Un abbraccio, Alex

Monique ha detto...

ho un intero libro di cucina spagnola regalato a mia madre e poi prontamente requisito che non guardo mai..che sciocca!stasera lo sfoglio...

Erborina ha detto...

@ Alex
io sono sempre molto curiosa dei libri di tapas che vedo in giro e sinceramente non ho mai visto uno che mi piacesse veramente, sono sempre fatti da stranieri :[ Io ne ho uno fatto da un cuoco Basco che ha delle cose interessanti. Il cuoco si chiama Karlos Arguiñano ed è molto tv star però di cucina basca, tapas e pinchos ne sa una cifra. Vediamo se riesco a postare qualcosa di buono :]
@ Monique
che libro è?? sono curiosa ;P

salsadisapa ha detto...

ottime! mi ispirano tantissimo :-)))

Tiziana ha detto...

Ciao, sono arrivata da te tramite la Maga delle spezie, che dire fantastico tutto, ricette e fotografie! Ti ho inserita subito fra i miei preferiti, per cui...a presto!
Baci Tiziana

Ady ha detto...

Belle queste polpettine, così li mangio sicuramente gli spianci!

Angela ha detto...

Fantastiche queste albóndigas!Sono davvero contenta che tu abbia deciso di dedicarti un po' alla cucina spagnola..anche perchè volevo chiederti se conosci la ricetta della salsa del "montadito di jamón batido"..lo mangiavo sempre a Saragozza in Erasmus. Era una specie di mayonese ma fatta col latte e l'olio di girasole, senza uova!la fine del mondo col jamón serrano batido e il pane abbrustolito! ne sai qualcosa?!

p.s.: complimenti per le ricette....e per le foto!!!

mamma3 ha detto...

Mi piace trovare ricette non nostrane, saporite e belle da vedere! Brava, Elga

Moscerino ha detto...

la cucina spagnola mi incuriosisce moltissimo...hai presente Pepe Carvalho il personaggio di Montalban? le sue descrizioni dei cibi mi facevano venire una gran voglia di assaggiare tutto! non vedo l'ora di vedere le tue prossime ricette!

Erborina ha detto...

@ Tiziana
Ciao! lo sai che mi fanno impazzire i fiori del tuo blog!! devo ancora fare una bella passeggiata ;)
@ Angela
Montadito de jamón batido!! Cavolo! prima volta che lo sento però quando si parla di tapas o montaditos l'universo è troppo grande ;) forse è una specie di patè?? lo cercherò, lo cercherò
@ Moscerino
Pepe Carvalho! sí, conosco il personaggio però sai che non ho mai letto niente?? ho un amico che gli piace tantissimo e tempo fa mi aveva regalato un libro che ancora è lì aspettando!!! Ora non ho più scuse ;)

sprimacciacuscini ha detto...

Svengo.
:D

Bravissima.