giovedì 19 giugno 2008

Uova e asparagi verdi con caramello croccante

Questo piattino, tapa, chupito l’ho preparato per un concorso che gira tra i blog in spagnolo. Come sapete le tapas sono una cosa moooolto spagnola, al nord si chiamano pintxos però l’idea è sempre la stessa: un piattino che uno può mangiare in uno o due bocconi. Preparare questi mini piatti è troppo divertente.
Tutti noi abbiamo a casa centinaia di libri di cucina e la tentazione di provare diverse ricette è forte dunque a me non capita spesso di realizzare piatti miei, almeno non così elaborati. Uno può aprire il frigo e vedere cosa c’è per tirare fuori qualcosa di buono per cena però almeno io non ho la mente molto allenata nell’inventare piatti sofisticati. Per quello che questo bicchierino mi sta a cuore perché è come un piccolo figlio ;)
L’idea era rivisitare (che parola brutta!) un piatto da sempre come sono le uova al tegamino con asparagi solo che qua ho separato i bianchi dai rossi, ho fatto diverse creme che ho messo a strati e ho fatto uno strato di caramello che da tocco amarognolo e croccante al tutto.
Io mi sono divertita un casino a pensarlo, farlo e soprattutto a mangiarlo ;)


PS. Ho un piccolo problema con il caramello… mi succede sempre che dopo un po’, per esempio se lo preparo in anticipo e lo lascio in frigo a riposare, il caramello mi si scioglie con tutti i problemi che quello comporta… Consigli? :)

Ingredienti per 6 chupitos (30 ml):

Asparagi 6
Uova 4
Basilico 4 foglie
Maionese 1 cucchiaio
Olio extra vergine qb
Sale e pepe qb
Zucchero semolato 3 cucchiai
Acqua qb

Preparazione:
1 Far bollire le uova in acqua bollente con un po’ di sale fin quando le uova non diventeranno sode (10 min). Farle raffreddare.
2 Far bollire gli asparagi in acqua leggermente salata finché non saranno teneri. Scolarli, aggiungere un goccio d’olio e passarli al mixer. Salare e pepare la crema. Farla raffreddare in frigo.
3 Pelare le uova e separare i bianchi dai rossi.
4 Sbattere i bianchi con il mixer insieme alla maionese e le foglie di basilico (previamente lavate ed asciutte). Correggere di sale.
Riempire ¾ dei bicchierini con la crema bianca. Lasciare riposare una decina di minuti in frigo.
5 Nel frattempo prepariamo il caramello:
In un pentolino sciogliere lo zucchero con un cucchiaino d’acqua fin quando non sarà liquido e leggermente bruno. Spegnere la fiamma. Tirare fuori i bicchierini dal frigo e versare un po’ di caramello distribuendolo per tutta la superficie per creare uno strato. Questa operazione si dovrà realizzare velocemente perché il caramello in contatto con la crema si raffredda subito.
6 Versare sopra il caramello la crema d’asparagi.
7 Prepariamo le uova mimosa: Mettiamo su un colino i rossi sodi e li schiacciamo con un cucchiaio ottenendo dei filamenti d’uovo che usiamo per coronare il nostro chupito.
8 Per decorare possiamo usare del caramello avanzato per creare delle forme irregolari ed ecco la nostra tapa fashion ;)

6 commenti:

Sere ha detto...

Uhhh che bon bon questo bicchierino... io adoro le ricette "RIVISITATE", difficilmente mi capita di copiare paro paro una ricetta da un libro ed infatti, soprattutto con i dolci, faccio qualche pasticcio.
Anche io avevo fatto una cremina di uova sul genere, giusto x nn mangiare sempre le solite uova con asparagi al tegamino....

http://www.cucinailoveyou.com/asparagi%20bianchi%20con%20uova%20destrutturate.htm

Smackkk

Erborina ha detto...

Bella la foto e bella la ricetta... per una come me che non sa mai cosa fare con gli asparagi bianchi ;) Come te, decisamente li preferisco verdi!
Besos

Spilucchina ha detto...

Meraviglioso...un'ottima "rivisitazione"! Mi piace tantissimo.
Sul caramello non sono ferratissima e quindi non ti so dire...anche la foto è meravigliosa...

ciciuzza ha detto...

ma tu mi vuoi fare morire oggi!! bellissimi e devono essere buonissimi! brava Erborina!! come al solito!

Anonimo ha detto...

Ciao, è la prima volta che capito sul tuo blog, molto bello!
Volevo dirti, riguardo al caramello, che anch'io avevo sempre lo stesso problema e ho chiesto lumi a Maurizio Santin sul suo blog. mi ha risposto che è inevitabile, si può aggiungere un po' di glucosio, ma è un palliativo, ritarda solo di un pochino il processo. Mi ha invece suggerito di usare l'isomalto al posto dello zucchero, perchè il fenomeno con l'isomalto non si presenta.
io non lo conoscevo neanche l'isomalto e non ho ancora provato, però ti trasferisco la notizia, magari può esserti utile!
Ciao, Loretta

Anonimo ha detto...

lo zucchero cotto assorbe molto l'umidità,una volta pronto il caramello e freddo,trova un contenitore in polistirolo con il suo coperchio(tipo quello delle torte gelato che si comperano).Tieni il caramello separato da carta forno e vedrai che il caramello dura di più.
L'isomalto lo puoi trovare in farmacia,è un dolcificante dietetico.